info@materassoswitch.com

+39 011 28 67 88

Come far dormire i bambini quando fa caldo

Come far dormire i bambini quando fa caldo
Fa caldo, molto caldo. E i piccoli fanno fatica a dormire come noi. Più di noi. Come fare allora quando le temperature si fanno torride e il tassi di umidità sale vertiginosamente? Come aiutare i bambini a dormire quando fa caldo e alleviare il fastidio che l'estate spesso porta anche di notte? Vediamolo insieme.

Cosa trovi in questo articolo

Perché i bambini soffrono il caldo e non dormono?

Sotto i 4 anni di età soprattutto, è verissimo: i bambini soffrono il caldo più degli adulti.
Ma perché? E cosa significa nel concreto “soffrire il caldo”?

Si “soffre” maggiormente per il caldo quando il nostro corpo fa più fatica a mantenere costante la temperatura interna tra i 35 °C e i 37 °C. Il meccanismo che permette questo mantenimento è il cosiddetto meccanismo di termoregolazione del corpo.
La termoregolazione arriva a essere pienamente funzionante solo dopo alcuni anni dalla nascita e questi fa sì che, soprattutto nei neonati e nei bimbi piccoli, il corpo faccia più fatica a gestire temperature elevate preservando quella interna.

Tra i meccanismi messi in atto dal copro per autoregolarsi, c’è sicuramente la sudorazione. Ma dato che la superficie del corpo dei piccoli è meno estesa di quella dei grandi, questo meccanismo è ancora non del tutto efficiente. Per questo spesso i bambini sviluppano iperidrosi, specie durante il sonno. E per questo comunque la temperatura interna, per loro, è più difficile da mantenere costante.

Come fare allora ad aiutare i più piccoli con il caldo?
E come far dormire i bambini quando fa caldo?

Scegli SWITCH®️
L'unico materasso di cui avrà bisogno per crescere. In cotone organico, traspirante e naturale.
brevettato

La stanza da letto del bambino in estate

Prima di tutto la stanza da letto del piccolo.
D’estate e con il caldo, è necessario prestare particolare attenzione alle sue condizioni.
Ci sono 3 fattori, infatti, che influenzano pesantemente la qualità del sonno dei bambini:

  • La temperatura della camera da letto, che in teoria dovrebbe mantenersi sempre entro i 20 °C. Ma sappiamo bene quanto questo sia impossibile in estate.
    C’è da dire che comunque è sufficiente che non si discosti troppo dalla temperatura esterna, mantenendosi in estate circa 5 °C al di sotto di essa. Come fare? Lo vedremo dopo.
  • L’umidità della stanza. Questa dovrebbe essere mantenuta tra il 40% e il 60%. Quando le temperature si alzano, tuttavia, è bene restare entro la soglia del 50%.
  • L’illuminazione della stanza. Attenzione alla luce naturale, che se durante le mezze stagioni ha un ruolo di regolazione naturale del sonno per i bambini, in estate può essere un elemento di disturbo a causa della lunghezza delle giornate.

Come fare dunque a regolare questi tre fattori in una stagione come l’estate?

Le temperature possono essere tenute sotto controllo!

Sembrerà una banalità, ma la temperatura di una stanza può cambiare radicalmente la qualità del sonno di un bambino e non va sottovalutata.
Come far dormire i bambini quando le temperature si alzano?
È necessario fare di tutto per preservare una temperatura naturale eppure non fastidiosa dentro la stanza da letto. Ecco alcuni consigli:

  • Arieggiare la stanza solo al mattino presto o dopo il tramonto, ma ricordarsi di arieggiare sempre. È importantissimo il ricambio d’aria e che la stanza abbia sempre aria fresca e pulita, ricca di ossigeno.
  • Per il resto della giornata, quando il sole è più caldo e la temperatura esterna si alza, tenere chiuse le finestre e chiuse le imposte, in modo che l’ambiente interno sia preservato.
  • Sono consigliabili sempre infissi con doppia o tripla camera.
  • Se avete un condizionatore in casa, non è vietato usarlo in casi davvero di calura molto pressante. Ma con i bambini c’è da fare molta attenzione.
    Prima di tutto mai mettere a dormire un bambino sotto una corrente diretta d’aria, tantomeno quella di un condizionatore.
    Inoltre ricordate sempre di pulire il filtro del condizionatore stesso con regolarità, in modo che l’aria sia sempre pulita e sana.
    Fate comunque sempre areare le stanze nelle ore più fresche, perché il ricambio d’aria è sacro!
    Non portate mai la stanza da letto a una temperatura troppo differente da quella esterna. Tenetevi ad un massimo di -5 °C rispetto all’esterno.
  • Anche il ventilatore può essere un aiuto, ma anche in questo caso mai direzionarlo su bambino che dorme, usarlo sempre in funzione “rotazione” e possibilmente orientato verso l’alto, in modo che smuova l’aria e abbassi la temperatura percepita.
    Se avete ventole a soffitto, tenetele a velocità bassa.

L'umidità eccessiva notturna disturba il sonno di bambini e adulti

I bambini dormono peggio se l’umidità della stanza è troppo elevata, è vero.
Le notti di calura afosa, dette “tropicali” sono ormai una costante anche nel nostro Paese e questo non aiuta il riposo di nessuno, tantomeno dei più piccoli.

Per abbassare l’umidità delle stanze, l’unico modo che abbiamo è usare un deumidificatore, che a sali o elettrico.
Attenzione però: l’umidità è un fattore importantissimo per l’equilibrio e il benessere del bambino.
Se durante la notte il tasso di umidità scende troppo, si rischiano, specie nei periodi estivi, processi di disidratazione. Davvero pericolosi! Quindi attenzione a non far mai scendere il tasso di umidità sotto il 50%.

Il lettino in estate

Per il lettino del piccolo, in estate, è meglio propendere per soluzioni provvisorie ma funzionali, quando le temperature salgono vertiginosamente.
C’è chi suggerisce addirittura di usare un lettino da campeggio, perché ha la struttura più leggera e spondine traforate che lasciano passare aria.
Ognuno potrebbe avere una soluzione diversa.
Noi però vi consigliamo di scegliere una struttura che possa comunque ospitare il vostro materasso, che resta l’elemento fondamentale per il buon riposo del bambino. Anche in estate.

Il materasso per bambini Switch si adatta a qualsiasi struttura, persino al pavimento! Più estivo di così…!

Come vestire il bambino per dormire con il caldo

Quando le temperature si alzano, si è tentati di lasciare i bimbi liberi di dormire solo con il pannolino addosso.
Ma non è una buona idea.
Anche con temperature torride, è bene vestire i piccoli con tutine di cotone leggerissimo, o pantaloncini e magliette dello stesso tessuto. Un lenzuolino altrettanto leggero, magari di lino, sarà perfetto.

Quando sono molto piccoli e bagnano ancora il letto, molti tendono a usare ancora i coprimaterassi cerati. Ma soprattutto d’estate sono controindicati.
Peggiorano la traspirazione, rendono difficile il passaggio d’aria e quindi fanno sudare maggiormente i bambini durante il sonno.
Meglio un coprimaterasso di spugna: assorbirà i liquidi e lascerà il bimbo più fresco.

Ricordate che i tessuti organici e biologici, come il cotone biologico, non sono solo buoni per la salute e per l’ambiente, non tossici e anallergici, ma aiutano anche la termoregolazione corporea.

Con il caldo attenzione al cuscino del piccolo!

Una delle parti del corpo maggiormente soggetta a sudorazione, è la testa insieme al collo.
Attenzione, quindi, alla fodera del cuscino, che è bene sia in cotone biologico in modo da permettere la maggior traspirazione possibile.
Inoltre una doppia fodera è una garanzia ulteriore per non macchiare o bagnare il cuscino. E permette di lavare con agio una fodera alla volta, per poter continuare a usare il cuscino del piccolo.
Un cuscino per bambini con doppia fodera in cotone organico: Switch®️ c’è!

Scegli SWITCH®️

L'unico cuscino di cui avrà bisogno per crescere. Con doppia fodera in cotone organico per bambini certificato Oeko-Tex®️ 100 - Classe di prodotto I

Per concludere: far dormire i bambini quando fa caldo può essere complesso a causa delle temperature elevate, dell’umidità eccessiva o della luce delle lunghe giornate.
Piccoli accorgimenti però possono aiutare a superare il periodo indenni, stando sempre attenti alle loro esigenze e al loro benessere. Un ambiente confortevole, la giusta alimentazione e il giusto abbigliamento faranno piccoli miracoli.
E ovviamente un cuscino e un materasso ad hoc per i bambini, sono sempre la scelta che può migliorare la vita di bimbi e genitori!

Leggi anche...

Chi Siamo

Abbiamo dato vita al materasso per bambini SWITCH®️: il primo e ultimo
materasso di cui avrai bisogno per farli crescere.

Un materasso pensato e progettato per bambini, che li accompagnerà e sosterrà dai primi anni
fino a quando diventeranno ragazzi.

Dai loro primi sonni in solitaria alle loro avventure scolastiche: SWITCH®️ sarà con loro, ogni notte.

Contattaci