info@materassoswitch.com

+39 011 28 67 88

Sudorazione nei bambini durante il sonno: cause e rimedi

Sudorazione dei bambini nel sonno cause e rimedi
La sudorazione notturna dei bambini è un fenomeno piuttosto comune, che ha delle spiegazioni scientifiche e che però spesso, quando risulta davvero consistente, può preoccupare i genitori. Cerchiamo di capire insieme quali sono le cause della sudorazione dei bambini durante il sonno, come affrontarla al meglio e come impedire che sia un ostacolo al loro riposo sereno.

Cosa trovi in questo articolo

Perché si suda

Il sudore è acqua mista a sali minerali e viene rilasciato dalle ghiandole sudoripare. La sua emissione è regolata dal sistema nervoso simpatico e ha una funzione termoregolante.
In risposta aa stimoli esterni, come l’aumento della temperatura, il corpo umano deve riuscire a raffreddare la sua superficie e quindi emette acqua che, evaporando, ha proprio la funzione di abbassare la temperatura e mantenerla costante.
 
Le ghiandole sudoripare vengono sollecitate dal sistema nervoso in base a diversi tipi di stimolo. Per gli adulti, alcuni sono:
  • temperatura esterna elevata,
  • stress o emozioni forti,
  • attività fisica e sport,
  • assunzione di alcol o in genere sostanze eccitanti,
  • condizioni particolari come alcune patologie.

Il sudore nei bambini nelle ore notturne

La sudorazione nei bambini è una funzione presente fin dai primi mesi di vita e concorre già a termoregolare l’organismo.
Nel ciclo circadiano standard sia adulto che infantile, l’attività delle ghiandole sudoripare scende verso sera e si arresta al minimo nelle ore notturne.
Per questo, una sudorazione eccessiva dei piccoli durante il sonno può destare preoccupazione nei genitori.

Nella maggior parte dei casi, tuttavia, la sudorazione dei bambini durante il sonno è un fenomeno del tutto normale.
I loro ritmi di riposo non sono stabili e regolari come quelli degli adulti. Spesso hanno scatti notturni, quindi si agitano anche fisicamente. Sperimentano microrisvegli molto frequenti e non si riaddormentano così facilmente come gli adulti.
Inoltre una delle cause più frequenti dell’aumento della sudorazione durante il sonno dei bambini è legata a un aumento del tono vagale, tipico delle ore notturne. Il tono vagale è tipicamente legato alla regolazione delle funzioni del cuore, delle emozioni e in generale in numerosi processi che alterano, o sono alterati da variazioni dell’attività parasimpatica.

L'iperidrosi nei bambini, ovvero l'eccesso di sudorazione

L’iperidrosi è una condizione per la quale l’attività delle ghiandole sudoripare è particolarmente intensa e questo porta a un livello di sudorazione superiore alla norma.

L’iperidrosi può essere:

  • generalizzata, se il fenomeno interessa tutto il corpo,
  • locale, se le parti interessate sono solo alcune, come le ascelle, la testa, il viso, i piedi. 

L’iperidrosi notturna dei bambini è proprio quello stato fisiologico per il quale spesso si trova il cuscino o il lenzuolo o il materasso dei bambini bagnati.
Molto spesso i genitori lamentano di dover cambiare la biancheria del bambino anche più volte a notte, sebbene i piccoli abbiano per il resto un sonno relativamente tranquillo e regolare.

Quando allora la sudorazione dei bambini durante il sonno deve essere considerata normale e quando invece si può pensare di indagare la situazione come sospetta e chiedere un parere medico pediatrico?

Scegli SWITCH®️
L'unico materasso di cui avrà bisogno per crescere
brevettato

Cause della sudorazione notturna eccessiva dei bambini

L’eccessiva sudorazione dei bambini durante il sonno può avere, come abbiamo detto, cause prettamente fisiologiche che non devono preoccupare.
Oltre ai processi termoregolatori di cui abbiamo già parlato, alcune cause noto per l’aumento della sudorazione dei bimbi sono:

  • Pavor nocturnus, anche detto terrore notturno, piuttosto frequente in età prescolare. Si tratta di un disturbo del sonno dei bambini, caratterizzato da frequenti micro risvegli in fase n-REM, che trovano il piccolo agitato, spaventato, a volte urlante. Può capitare che il piccolo parli, ma non risponde alle domande e agiti freneticamente braccia e gambe. In generale, poi, si riaddormenta in pochi minuti. A volte il pavor nocturnus è associato anche a fenomeni di sonnambulismo.
    Sebbene questo fenomeno possa spaventare i genitori, è qualcosa che si autolimita nel tempo, anche se può comunque essere frequente tra i 3 e gli 8 anni.
  • Semplici malattie da raffreddamento o processi sublclinici che causano lievissime febbri e che sono del tutto autolimitanti-

Un ambiente di qualità aiuta a regolare anche la sudorazione notturna dei bambini

L’allestimento del giusto ambiente di riposo è qualcosa su cui torniamo spesso, sia con i genitori che si rivolgono a noi, che con gli esperti del sonno infantile che ci seguono da anni.

Un ambiente è costituito da più fattori, alcuni dei quali piuttosto semplici da “controllare” per assicurare e nostro figlio un riposo migliore.
I fattori ambientali su cui più ci sentiamo di soffermarci sono:

  • La temperatura nella stanza. Già, perché se è vero che si tratta della prima associazione che facciamo, non tutti sanno che la temperatura non dovrebbe mai superare i 20 °C.
  • L’umidità nella stanza. Anche questo fattore è importantissimo e non aiuta la corretta termoregolazione del corpo. Per questo l’umidità dovrebbe essere sempre media, mai eccessiva.
  • Ambiente rumoroso. Apparentemente un fattore secondario, ma i rumori improvvisi possono facilitare risvegli e microrisvegli e quindi l’attività del corpo si “frammenta” e i processi di regolazione fanno più fatica a stabilizzarsi.
  • Vicinanza con i genitori. Anche questo può essere strano, da collegare alla sudorazione. Tuttavia dormire accanto a un altro essere umano che emette calore, può essere molto rassicurante, ma anche una delle cause di un aumento della sudorazione notturna.
  • Giocattoli, bambole e peluche. Il pelo e i tessuti dei giocattoli e dei peluche con i quali dorme il bambino, a stretto contatto, possono impedire la traspirazione della pelle. Bisognerebbe prima di tutto scegliere solo giocattoli i cui tessuti sono sicuri e prodotti appositamente per bambini (anche per evitare ingestione e problemi respiratori).

Alimentazione e buone abitudini

Un piccolo focus sull’alimentazione dei bambini, prima di andare a dormire. E sulle buone abitudini da tenere per limitare la sudorazione notturna.

Sarebbe bene evitare un eccesso di carboidrati durante il pasto serale, se la sudorazione durante il sonno del bambino risulta essere eccessiva. Inoltre una buona abitudine è far fare al piccolo una piccola passeggiata, anche in casa, lentamente, prima di addormentarlo. In questo modo si facilitano i processi digestivi, che spesso causano sudorazione durante il sonno.

Sudorazione durante il sonno dei bambini: accorgimenti per limitarla

Fondamentale per il benessere del bambino, anche in relazione a un’eccessiva sudorazione notturna, è l’uso di materiali di qualità per vestirlo e farlo dormire.
Pigiamini e biancheria dovrebbero essere di cotone naturale, ma non solo.
Il guanciale e il materasso su cui dorme possono fare la differenza.

Il materiale traspirante, come il cotone organico certificato OEKO-TEX® STANDARD 100 assicura un maggior passaggio d’aria e quindi il mantenimento di una temperatura sana e piacevole.

Anche l’assenza di Memory Foam, che tende ad “avvolgere” il corpo e quindi bloccare l’aria, aiuta la termoregolazione.

Molto importante è che lo stesso principio venga garantito dal guanciale su cui dorme il bambino. Molto spesso i genitori lamentano di trovare il cuscino dei loro figli bagnato, anche più volte in una notte.
Un cuscino traspirante, con fodera di cotone organico, che sorregga la testa con il giusto spessore e la giusta forma anche in base all’età del piccolo, aiuta il processo di autoregolazione e facilita un riposo più asciutto e sereno.

Materasso e cuscino realizzati con materiali naturali e studiati per sostenerlo in ogni fase della sua vita: ecco un vero aiuto per il riposo sereno dei più piccoli.

Questo è il progetto SWITCH®️!

Scoprilo subito!

Leggi anche...

Chi Siamo

Abbiamo dato vita al materasso per bambini SWITCH®️: il primo e ultimo
materasso di cui avrai bisogno per farli crescere.

Un materasso pensato e progettato per bambini, che li accompagnerà e sosterrà dai primi anni
fino a quando diventeranno ragazzi.

Dai loro primi sonni in solitaria alle loro avventure scolastiche: SWITCH®️ sarà con loro, ogni notte.

Contattaci